La guida di venezia

Tour di venezia, guida alla città e non solo..



turisti per caso


Viaggi Europa

Contatti

 


La storia | Visitare Venezia | Ristoranti Venezia | Locali Venezia | Arte e Cultura Venezia
| Trasporti Venezia | Comune di Venezia| Partners Link | Segnala Sito


Il sito è una pratica guida di venezia e inoltre nasce con lo scopo di aiutare la navigazione e la ricerca nel web, con la selezione e offerta di una serie di link a molti siti di contenuti utili.



Negozi a venezia
Negozi a venezia
hotel a venezia
Hotel a Venezia
Taxi per Hotel Centro
cartina mappa di venezia
Mappa e Cartina
Parcheggi Venezia
Taxi Aeroporto Venezia
eventi a venezia
Eventi venezia
telecamera venezia
WebCam Canal Grande
tempo meteo venezia
Tempo venezia
viaggi lowcost
Viaggi
voli lowcost
Voli low cost
migliori hotel italia
Hotel in Italia
lastminute viaggi
Tour Operator Lastminute
Incontri a venezia
Incontri
prestiti, calcola rata
Finanziamenti-Prestiti-Mutui
affitti appartamenti
Affitti appartamenti e locali
cerco lavoro venezia
Cerco Lavoro a venezia
occasioni a venezia
Le occasioni a venezia
ricette cucina
Ricette e Cucina
Tutto sulla casa, impianti, condizionatori, energia
Condizionatori
Impianti Fotovoltaici
Formazione professionale italia istituti
Corsi di formazione
Patente europea
Corsi informatica


Notizie, eventi e novità sempre aggiornate sulla città di Venezia e sul Mondo: Rss

  • A Reggio 629 migranti, anche 45 salme REGGIO CALABRIA - E' arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave militare "Vega" con a bordo 629 migranti e 45 corpi recuperati in mare dopo l'ennesimo naufragio avvenuto al largo della Libia. I cadaveri raccolti in mare appartengono a 36 donne, sei uomini e tre minori con età che vanno da sei mesi a due anni. Tra i sopravvissuti ci sono 419 uomini, 138 donne e 72 minori di varia nazionalità (Pakistan, Libia, Senegal Eritrea, Nigeria, Siria, Marocco e Somalia). Dei migranti arrivati in Calabria, 155 provengono dal barcone che si è rovesciato al largo delle coste della Libia. Alle operazioni di sbarco, coordinate dalla Prefettura di Reggio Calabria, partecipano i rappresentanti del Comune di Reggio, delle forze di polizia, dell'Azienda sanitaria e ospedaliera e del 118, le associazioni di volontariato e degli organismi umanitari. Le salme, che saranno portate in alcuni mezzi appositi messi a disposizione dalla Croce Rossa Italiana, sbarcheranno per ultime.
  • Portolano (Unifil) tranquilizza Israele -
  • Usa: gorilla ucciso in zoo Cincinnati CINCINNATI - Un gorilla di 17 anni appartenente a una specie a rischio é stato ucciso ieri nello zoo di Cincinnati (Ohio) per salvare la vita a un bambino che era caduto nel suo recinto. Il bimbo, di tre anni, aveva fatto un volo di oltre tre metri finendo nella fossa del recinto e il gorilla - di nome Harambe - lo aveva trascinato nel recinto per una decina di minuti. Il direttore dello zoo, Thane Maynard, ha spiegato che il piccolo era in "pericolo di vita" e per questo é stata presa la decisione di sopprimere il gorilla. Un tranquillante, ha aggiunto, non avrebbe neutralizzato l'animale immediatamente e questo avrebbe comportato un rischio per il bimbo. "E' un giorno molto triste per lo zoo", ha detto Maynard, sottolineando che questa é la prima volta che un animale viene abbattuto in una situazione di emergenza di questo genere. Il piccolo, di cui non é stato reso noto il nome, é stato ricoverato in ospedale con ferite lievi.
  • Venezuela: Lufthansa sospende voli ROMA - La Lufthansa sospenderà i voli tra Caracas e Francoforte dal 18 giugno prossimo a causa delle difficoltà economiche che sta attraversando il Paese: lo ha reso noto la stessa compagnia aerea tedesca, secondo quanto riporta la Bbc online. Hanno contribuito alla decisione, ha indicato la società, i controlli valutari imposti dal governo Maduro, che rendono impossibile cambiare in dollari gli utili guadagnati nel Paese ed inviare i soldi all'estero. La domanda per i voli internazionali verso il Venezuela é diminuita nel 2015 e nel primo trimestre di quest'anno, ha commentato la Lufthansa, augurandosi comunque di poter ripristinare il collegamento in futuro. I controlli valutari sono stati introdotti dall'ex presidente Hugo Chavez nel 2003 e sono stati irrigiditi due anni fa costringendo numerose compagnie aeree a ridurre le loro attività nel Paese.
  • El 'Chapo',ricorso fa discutere avvocati CITTA' DEL MESSICO - La strategia difensiva del 'Chapo' Guzman fa discutere i suoi avvocati. A Città del Messico sono in effetti emersi contrasti tra i legali del capo del cartello narco di Sinaloa. Al centro delle divergenze c'è una misura cautelare contro l'estradizione del 'Chapo' negli Stati Uniti, misura presentata giovedì da due dei suoi avvocati, Juan Pablo Badillo e Jose Luis Gonzalez Mesa, e subito contestata da un altro legale, Jose Refugio Rodriguez, che coordina la strategia difensiva del 'boss' messicano. "E' una misura che ostacola la nostra difesa", ha sottolineato Rodriguez all'agenzia Ap, precisando che gli altri due avvocati non hanno in realtà alcun ruolo nella difesa del 'Chapo' e si sono fatti avanti con la cautelare solo per un fatto di "notorietà".
  • Scomparso a Terni, arresto per omicidio TERNI - Un ucraino di 44 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Terni con l'accusa di omicidio nell'ambito delle indagini sulla scomparsa del 53enne Sandro Bellini, la cui auto era stata trovata in fiamme il 18 maggio in una radura boschiva di località Palombara di Marmore. Nei confronti dello straniero il gip ha emesso un'ordinanza di custodia in carcere: ipotizzati i reati di omicidio, incendio aggravato e occultamento di cadavere. La misura ha accolto ritenendoli fondati quelli che sono considerati i gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'ucraino, raccolti dai carabinieri coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Terni, Tullio Cicoria. Il cadavere di Bellini - un incensurato che conduceva una vita molto regolare - non è stato ancora ritrovato. Dopo il rinvenimento dell'auto, si sono svolte per giorni ricerche in tutta la zona. Gli investigatori avevano quindi cominciato a indagare a 360 gradi e la pista dell'omicidio aveva via via preso sempre più piede.
  • Champions: Zidane, Simeone è un grande MILANO - "Un messaggio a Simeone? La sua è una sconfitta, ma non grande. Alla fine le due squadre sono arrivate fino in fondo. A Simeone dico complimenti, è un grandissimo allenatore". Dopo aver festeggiato la conquista della Champions League, Zinedine Zidane rende onore al collega uscito sconfitto solo ai rigori dalla finale di San Siro. "Sono molto felice per tutto quello che abbiamo fatto, non è per niente facile vincere la Champions, abbiamo lavorato tanto, lottato e siamo stati sempre positivi. Abbiamo qualità, ma il lavoro è più importante e abbiamo fatto un buon lavoro" ha aggiunto l'allenatore francese, che non esclude un giorno di poter sedersi su una panchina italiana: "Mi sono formato in Italia, l'Italia mi ha dato tanto da giocatore - ha detto l'ex fantasista della Juventus -. Nella vita mai dire mai. Però ora devo pensare solo alla Champions che abbiamo vinto, perché abbiamo sofferto tanto che ora non ho più energia per parlare".
  • Champions: Simeone, ora mi lecco ferite MILANO - "Non credo nell'ingiustizia nel calcio, loro ai rigori sono stati più bravi. Ma i miei giocatori sono stati straordinari e ho chiesto a loro di non piangere. Il destino ha deciso, evidentemente era scritto che doveva finire così ma certamente sono deluso. Nella mia vita non c'è mai stato niente di facile". Sono le parole cariche di amarezza di Diego Simeone al termine della finale di Champions League, persa ai rigori contro il Real Madrid. Per il Cholo è tempo di riflessione e lascia aperta la porta sul suo futuro: "Dopo due finali pareggiate entrambe nei tempi regolamentari e perse in questo modo, è necessario fare un bilancio. Devo andare a casa e guarire le mie ferite. Sono comunque fiero di quanto abbiamo fatto".
  • Champions: Ronaldo, sentivo gol-vittoria MILANO - "Ho avuto una presagio. Ho visto che che avrei segnato il gol della vittoria. Così ho chiesto a Zidane di farmi tirare il quinto rigore perché avrei segnato il gol della vittoria": così Cristiano Ronaldo subito dopo la finale di Champions League vinta dal Real Madrid ai rigori contro l'Atletico. "Zidane ha fatto un lavoro fenomenale. Lo merita, ha umiltà e sono felice per lui", ha aggiunto il portoghese.
  • Champions: Ronaldo, giusta vittoria Real ROMA - "Il Real Madrid ha dimostrato di avere più esperienza ed è giusto che alla fine abbiamo vinto noi ma la partita è stata complicata ed i rigori sono sempre una lotteria. Io sono molto felice, sono il miglior marcatore della competizione e anche stasera sono riuscito a segnare". Queste le prime parole di Cristiano Rolando ai microfoni di Premium Sport dopo il trionfo nella Champions a San Siro. "Zidane ha fatto un lavoro fenomenale, ha dimostrato una grande abilità e ha dimostrato di poter stare con noi a lungo. E' un grande signore", ha detto ancora l'attaccante madridista parlando del suo tecnico.
  • Champions:Sergio Ramos migliore in campo MILANO - Sergio Ramos è stato nominato dalla Uefa il miglior giocatore della finale di Champions League, vinta dal suo Real Madrid ai rigori contro l'Atletico. Il difensore del Real è stato l'autore del vantaggio, al 15' del primo tempo, riuscendo nell'impresa di segnare in due finali diverse, dopo il gol in quella del 2014, vinta sempre contro l'Atletico. Nella sequenza di rigori, Ramos è stato freddo dal dischetto, proprio prima dell'errore di Juanfran e del gol decisivo di Cristiano Ronaldo.
  • Basket: playoff, Avellino-R.Emilia 83-74 AVELLINO - La Sidigas Avellino si impone alla Grissin Bon Reggio Emilia in gara-6 delle semifinali con il punteggio di 83-74. Si è giocato in un Paladelmauro gremito da circa 5.500 spettatori, che hanno spinto i biancoverdi di Sacripanti al successo che vale il pareggio sul 3-3 nella serie. Lunedì si tornerà in campo a Reggio Emilia per il match decisivo della serie, che designerà una delle finaliste per lo scudetto.
  • Il Real Madrid vince la Champions League ROMA - Il derby di Madrid giocato a San Siro regala la Champions League 2016 al Real, che batte 6-4 l'Atletico ai rigori sotto gli occhi di re Felipe, del premier Rajoy e di decine di migliaia di tifosi spagnoli. E' l'11/o successo dei madridisti nel trofeo e Zidane diventa il settimo campione ad averlo vinto sia in campo sia dalla panchina Il Real è andato in vantaggio quasi subito, al 15', quando Sergio Ramos in sospetto fuorigioco anticipa tutti su un pallone prolungato di testa ida Bale. Il Real ha un po' insistito ma a poco a poco si è spento e l'Atletico si è spinto in avanti trovando a inizio ripresa l'occasione per il pareggio: un rigore per fallo di Pepe su Torres ma Griezmann calcia sulla traversa. Il pareggio arriva al 79', quando Carrasco è stato puntuale a deviare un traversone dalla destra. Gli ultimi 10' e la successiva mezz'ora di supplementare non ha cambiato le cose rendendo necessari i rigori. Sbaglia Juanfran sul 4-3 per il Real, Ronaldo no e chiude la partita.
  • Champions: Real-Atletico 1-1, ai rigori ROMA - Serviranno i rigori per decidere chi tra Real e Atletico Madrid si aggiudicherà la Champions League 2016. Nella finale in corso a San Siro il risultato, anche dopo i tempi supplementari è fermo sull'1-1 maturato nei novanta regolamentari con i gol di Ramos e Carrasco. Ora decisivi i tiri dal dischetto.
  • Ad Spezia, "più rispetto per nostro clu ROMA - "Ora e' arrivato il momento per chiedere rispetto per la nostra società, per la gente che ci lavora: siamo una società limpida che paga regolarmente gli stipendi che ha dei parametri finanziari che non ha nemmeno la Juventus, che non ha debiti con le banche". Così l'ad dello Spezia, Luigi Micheli, in conferenza stampa al termine della partita tra i liguri e il Trapani, semifinale d'andata dei play off per la Serie A, terminata 1-0 per i siciliani. Al centro delle polemiche, il rigore non assegnato ai liguri dall'arbitro La Penna di Roma. "Ho parlato con l'arbitro - ha detto Micheli -, gli ho chiesto del rigore e lui mi ha risposto che l'avrebbe riguardato domattina, ma io gli ho risposto che domattina era inutile".
  • Volley: Piccinini dice addio a nazionale ROMA - Francesca Piccinini a 37 anni si 'congeda' dalla nazionale: l'atleta simbolo della pallavolo femminile, non disputerà la sua quinta Olimpiade. Niente Rio per la campionessa toscana che dalle sue pagine social annuncia lo stop all'azzurro, lei che pure era nella squadra che nel torneo preolimpico in Giappone aveva strappato il pass per i Giochi. Ora però l'azzurra non compare nella lista del ct Bonitta che, dopo averla convocata ma scarsamente utilizzata per il preolimpico, l'ha tagliata fuori dalle 18 chiamate per il prossimo World Grand Prix, dove invece fa rientro Diouf. "Ho maturato la scelta difficilissima di mettere la parola fine a questa bellissima avventura - scrive l'atleta sui social -. L'ultima tappa della qualificazione olimpica in Giappone, mi ha fatto capire che le scelte dell'allenatore, che rispetto ma non condivido, non corrispondono alle mie aspettative e a quanto penso di rappresentare".
  • Calcio a 5 donne, scudetto rimandato ROMA - Nessun verdetto, lo scudetto della Serie A del calcio a 5 femminile si deciderà a gara-3. Al Nelson Mandela Forum di Firenze, l'Isolotto supera 3-1 il Montesilvano e allunga la serie alla "bella", in programma giovedì 2 giugno alle 19 sempre a Firenze. Succede tutto nel primo tempo: avvio sprint della squadra di D'Orto, che nei primi 8'48'' va sul 3-0 grazie alla doppietta di Cely Gayardo e al gol di Dayane Da Rocha. Inutile, nel finale della prima frazione, il gol della bandiera abruzzese di Ersilia D'Incecco. Il 2 giugno la sfida finale, per Isolotto o Montesilvano sarà anche il giorno dello scudetto.
  • Rugby: Rovigo conquista 12/mo scudetto ROVIGO - La Femi Cz Rovigo si cuce sul petto il 12/o scudetto. I rodigini, battendo 20-13 il Calvisano nella finale del campionato d'Eccellenza di rugby, allo stadio Battaglini, si sono aggiudicati il titolo che avevano vinto l'ultima volta 26 anni fa. Era la terza volta consecutiva che le due squadre si incontravano per l'atto conclusivo, ma stavolta è cambiato l'epilogo. Decisivi i calci di Basson e una meta di McCann nella ripresa. Troppo tardiva la meta di Zdrilich, che ha solo accorciato le distanze per i bresciani.
  • Champions: show di Alicia Keys e Bocelli MILANO - Circa 400 performers, spettacoli di fuochi e due stelle della musica. A San Siro per una decina di minuti Alicia Keys e Andrea Bocelli hanno dominato la scena nello show che ha preceduto la finale di Champions League fra Real e Atletico Madrid. Uno spettacolo sulla falsa riga di quelli che fanno da contorno al Superbowl, con l'artista americana che, suonando anche al pianoforte, su un palco fatto di stelle al centro del campo ha cantato un medley di alcuni suoi classici (non impeccabile l'audio), fra cui Empire State of Mind, una sorta di ode a New York adattata per l'occasione a Milano, mentre intorno a lei prendevano forma le scenografie dei ballerini. Dopo otto minuti di show, Alicia Keys ha lasciato il palcoscenico al trofeo della Champions League, portata al centro del campo dai due ex capitani di Milan e Inter, Franco Baresi e Javier Zanetti, mentre Andrea Bocelli dal palco della premiazione ha intonava l'inno della massima competizione europea.
  • Semifinali playoff: Spezia-Trapani 0-1 LA SPEZIA - Il Trapani espugna il 'Picco' battendo lo Spezia 1-0 nella gara di andata della semifinale dei play off e ora è a un passo dalla finale per salire in A. La squadra di Cosmi capitalizza l'unico tiro in porta (Coronado, 33' st), mentre lo Spezia recrimina per un atterramento in area di Piccolo nel finale di primo tempo. Ora i liguri allenati da Di Carlo per sperare di poter giocare la finale play off devono vincere a Trapani con due gol di scarto.