La guida di venezia

Tour di venezia, guida alla città e non solo..



turisti per caso


Viaggi Europa

Contatti

 


La storia | Visitare Venezia | Ristoranti Venezia | Locali Venezia | Arte e Cultura Venezia
| Trasporti Venezia | Comune di Venezia| Partners Link | Segnala Sito


Il sito è una pratica guida di venezia e inoltre nasce con lo scopo di aiutare la navigazione e la ricerca nel web, con la selezione e offerta di una serie di link a molti siti di contenuti utili.



Negozi a venezia
Negozi a venezia
hotel a venezia
Hotel a Venezia
Taxi per Hotel Centro
cartina mappa di venezia
Mappa e Cartina
Parcheggi Venezia
Taxi Aeroporto Venezia
eventi a venezia
Eventi venezia
telecamera venezia
WebCam Canal Grande
tempo meteo venezia
Tempo venezia
viaggi lowcost
Viaggi
voli lowcost
Voli low cost
migliori hotel italia
Hotel in Italia
lastminute viaggi
Tour Operator Lastminute
Incontri a venezia
Incontri
prestiti, calcola rata
Finanziamenti-Prestiti-Mutui
affitti appartamenti
Affitti appartamenti e locali
cerco lavoro venezia
Cerco Lavoro a venezia
occasioni a venezia
Le occasioni a venezia
ricette cucina
Ricette e Cucina
Tutto sulla casa, impianti, condizionatori, energia
Condizionatori
Impianti Fotovoltaici
Formazione professionale italia istituti
Corsi di formazione
Patente europea
Corsi informatica


Notizie, eventi e novità sempre aggiornate sulla città di Venezia e sul Mondo: Rss

  • Lancio con paracadute da hotel Cagliari CAGLIARI - "Sono entrato nell'hotel come un normale ospite, ho raggiunto il 14/o piano e mi sono lanciato dal tetto con il paracadute". Così Ulisse Idra, di 26 anni, originario di San Nicolò d'Arcidano (Oristano) racconta all'ANSA il suo lancio dal T-Hotel di Cagliari compiuto due giorni fa. L'atleta oristanese si è lanciato dal tetto dell'albergo T-Hotel, filmando tutto con una telecamera. Dieci secondi di volo in piena notte e poi l'atterraggio in una via dei Giudicati deserta. Il video è stato pubblicato su un blog (www.cagliariquotidiano.net) e sulla pagina facebook dello stesso Ulisse Idra: in breve tempo ha fatto il giro del web. "Sono anni che mi lancio con il paracadute e da otto faccio base jumping - racconta Ulisse Idra - fa parte della mia vita, mi fa star bene. Da tempo pensavo di lanciarmi dal tetto del T-Hotel e allora l'ho fatto". L'atleta è istruttore di paracadutismo con oltre ottomila lanci alle spalle, un esperto.
  • Morto dopo lite parcheggio, è omicidio LIDO DI CAMAIORE (LUCCA) - E' finito in carcere con l'accusa di omicidio volontario Federico Ramacciotti Ceragioli, 43 anni, che lo scorso 13 luglio aveva ucciso Pietro Burchignani, 60 anni, al culmine di una lite per un parcheggio a Lido di Camaiore. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un'ordinanza emessa dal gip presso il Tribunale di Lucca, Silvia Mugnaini, su richiesta del sostituto procuratore, Elena Leone, che, dopo le indagini, ha disposto la custodia cautelare in carcere per l'uomo, un libero professionista, incensurato. Ramacciotti subito dopo il fatto era stato arrestato per omicidio preterintenzionale e aveva ottenuto i domiciliari.
  • Tour: Froome fa il tris, crolla Aru ROMA - Chris Froome ha messo le mani sul suo terzo Tour de France, dopo le vittorie nel 2013 e nel 2015. Al termine della 20/a e penultima tappa, da Megeve a Morzine di 146,5 km, il britannico in maglia gialla ha oltre 4 minuti sul francese Bardet e sul colombiano Quintana quando manca soltanto la passerella di domani a Parigi. La penultima frazione è stata fatale per Fabio Aru: sfuma per lui il sogno del podio. Lo scalatore sardo è andato in crisi all'inizio dell'ultima salita ed è giunto al traguardo con un pesantissimo ritardo (17'38"), che lo fanno precipitare in classifica al 13/o posto. La 20/a tappa è stata vinta per distacco dallo spagnolo della Movistar Ion Izaguirre, che ha preceduto di 19 secondi il colombiano Jarlinson Pantano e di 42 secondi Vincenzo Nibali.
  • Rogo vicino Sassari,fiamme sfiorano case SASSARI - Un incendio scoppiato a fine mattinata nelle campagne di Baddelonga, alle porte di Sassari, ha minacciato numerose abitazioni dell'agro sassarese, spingendosi fino al territorio del comune di Sorso, a ridosso della provinciale Buddi Buddi, la strada che collega il capoluogo con il litorale di Platamona. Le squadre antincendio sono intervenute in forze con i vigili del fuoco, gli uomini della Forestale, polizia, carabinieri e compagnie barracellari. Per domare le fiamme ed evitare che il rogo distruggesse le tante abitazioni sfiorate dall'incendio sono intervenuti anche un Canadair e un elicottero del servizio antincendio regionale. Grazie all'intervento dal cielo le squadre a terra sono riuscite a circoscrivere le fiamme avviando le operazioni di bonifica. La strada provinciale è rimasta chiusa al traffico fino a quando la zona non è stata messa in sicurezza.
  • Sacerdote giramondo in mongolfiera MONDOVì (CUNEO) - Fedor Konyukhov, sacerdote ortodosso russo di 65 anni, ha raggiunto il record di circumnavigare la terra in mongolfiera, partendo e arrivando in Australia, in 11 giorni e Mondovì, dove ha preso il brevetto, lo ha festeggiato. Koyukhov aveva infatti seguito il corso del pilota monregalese, titolare della scuola di volo, Jhon Aimo, nel gennaio dello scorso anno. "Abbiamo fatto un brindisi in onore di Fedor e del suo risultato - ha spiegato Jhon Aimo - Fedor non era mai salito su un pallone ed il primo volo lo ha fatto con me il 10 gennaio 2015". Il record precedente, di 13 giorni, otto ore e 33 minuti, apparteneva dal 2002, titolare dal miliardario statunitense Steve Fosset, scomparso cinque anni dopo nello schianto del suo aereo su un altopiano della Sierra Nevada e anche lui allievo della scuola di volo in mongolfiera di Jhon Aimo.
  • Turchia: 560 professori sospesi -
  • Falaise e Ninfee, Monet informale -
  • Amichevoli: Genoa-Rizespor 1-0 GENOVA - Terza amichevole e terza vittoria per il Genoa di Ivan Juric che sconfigge con una rete di Rosi il Rizespor, compagine neopromossa nella massima divisione turca. Partita combattuta quella con la compagine della città natale del premier Erdogan, a tratti spigolosa, tanto da costringere il direttore di gara a fare uso dei cartellini nonostante fosse un'amichevole. Primo tempo di marca ospite con il Rizespor protagonista grazie ad Ozek che colpisce una traversa mentre il Genoa fatica a rendersi pericoloso. In ombra Veloso. Nella ripresa rossoblù in crescita, dopo un salvataggio di Lamanna sempre su Ozek, grazie soprattutto all'ingresso di Rincon e Pandev. Per tre volte gli uomini di Juric sfiorano il vantaggio con Renzetti, Pandev e Rosi. All' ultimo minuto Renzetti libera in area l'accorrente Rosi che con un diagonale segna la rete della vittoria.
  • Attentato a Kabul: 80 morti,231 feriti KABUL - Il ministero dell'interno afghano ha aggiornato il bilancio dell'attentato di oggi a Kabul a 80 morti e 231 feriti.
  • Juve: A. Sandro, obiettivo vincere tutto TORINO - "L'obiettivo della Juve è vincere tutto. Stiamo lavorando molto duramente per farcela". Sono le parole che Alex Sandro, esterno brasiliano della Juventus, ha rilasciato al sito web del club al termine dell'amichevole persa ai rigori con i Melbourne Victory. "C'è un bel clima qui in Australia - ha proseguito il brasiliano - ci sta aiutando molto nella preparazione della stagione". "Era tanto che non giocavo, ho disputato una buona partita - aggiunge Kwadwo Asamoah -. Le gambe stanno bene, sono contento di essere riuscito a fare un tempo: abbiamo lavorato tantissimo, io mi sento bene". A breve si uniranno al gruppo anche i reduci dagli Europei, che completeranno la rosa a disposizione di Allegri: "Hanno giocato gli Europei, devono recuperare - ha confermato Asamoah - poi lavoreremo per il campionato e per fare bene".
  • A Villa Rufolo Terzo Paradiso Pistoletto ROMA - Non solo musica e danza per il Ravello Festival. Nel cartellone della 64 esima edizione anche l'arte con il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, che dal 26 luglio si potrà visitare nella Cappella di Villa Rufolo. Il Terzo Paradiso immaginato per Ravello dall'artista biellese è di grandi dimensioni (9 metri per 5) e sarà realizzato con copie di giornali riciclati di testate campane. Inedita anche l'installazione video che, per la prima volta, raccoglie e presenta una selezione di tutti i Terzi Paradisi realizzati nel mondo (ad oggi più di 400) oltre ad un docu-film che racconta la nascita e lo svolgimento del cantiere Rebirth-Terzo Paradiso a Cuba, inaugurato dallo stesso Pistoletto e Cittadellarte nel novembre 2015. Allestita nel Chiostro inferiore della Villa, l'installazione si potrà visitare, così come il Terzo Paradiso fino al 30 settembre.
  • A Napoli sgomento per cessione Higuain NAPOLI - "Higuain alla Juve? Ha fatto bene". È un traditore? "No. Il presidente non ha mantenuto le promesse. Però ai bianconeri auguro di perdere una finale con un rigore sbagliato del 'Pipita'". L'ormai più che probabile cessione dell'attaccante argentino all'odiatissima Juve tiene banco nel mercatino rionale di Fuorigrotta, quartiere della città che ospita lo stadio San Paolo. Ambulanti e clienti non parlano d'altro, tenendo sempre un occhio sui siti internet, attraverso i cellulari, nella speranza che la cessione di Gonzalo sia solo una boutade. "Diventerò tifosa della Roma - dice una ragazza - questa è una delusione troppo grande. Poi, proprio alla Juventus doveva andare...". "Un altro 'core' ingrato - sostiene Pasquale - ho una certa età e ancora non ho digerito con il quale José Altafini, bianconero dopo sette anni di azzurro, strappò lo scudetto al Napoli nel 1975".
  • Lazio: 1-1 con la Spal in amichevole ROMA - La Lazio termina il ritiro di Auronzo di Cadore con un pareggio, 1-1, contro la Spal. Nella gara giocata allo stadio Zandegiacomo, valida per il trofeo 'Tre Cime', accade tutto nella ripresa. Biancocelesti in vantaggio con Filip Djordjevic al 58', dopo che il serbo aveva anche colpito una traversa nel primo tempo. Il pareggio per i ferraresi arriva all'87' con Grassi.
  • Palermo: Faggiano nuovo è il ds PALERMO - Il ds Daniele Faggiano lascia il Trapani per andare a ricoprire lo stesso incarico al Palermo, dopo l'addio di Rino Foschi. "E' stata una decisione sofferta - ha detto - dopo i tanti anni trascorsi qui e lo splendido rapporto instaurato con la famiglia Morace. Una scelta che faccio dopo avere rinunciato a proposte che mi sono venute da società che militano nella stessa categoria del Trapani, ma quella di una società di Serie A, con una storia importante, come il Palermo mi è parsa, in questa fase della mia carriera professionale, irrinunciabile". "Sono consapevole - ha proseguito - di lasciare la società in un momento particolare, con il calciomercato in piena attività, ma posso garantire il mio impegno, fino all'ultimo giorno, come ho fatto finora per consegnare una squadra competitiva e in linea con gli obiettivi". "Da Faggiano mi aspetto l'entusiasmo che mancava: ha conoscenza e soprattutto la voglia di stare vicino ad allenatore e squadra, di fare gruppo", le parole di Maurizio Zamparini.
  • Monaco: Farnesina, nessun italiano ROMA - Le autorità bavaresi hanno confermato che non ci sono cittadini italiani tra i morti e i feriti della sparatoria di Monaco. Lo si apprende alla Farnesina. In particolare, la Farnesina è stata contattata dall'unità di crisi di Berlino ed è stata informata che, conclusi i riconoscimenti, le autorità bavaresi hanno confermato tra i morti e feriti non ci sono cittadini italiani.
  • Palermo: Zamparini, da Foschi tre scarti PALERMO - "Foschi mi ha portato tre nomi scartati dall'Atalanta: Pinilla, Borriello e Cigarini. Se l'Atalanta, che lo scorso anno ha lottato con noi per non retrocedere fino all'ultimo, li vuole dare via, c'è qualche motivo". Lo ha detto il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, commentando l'operato del ds Rino Foschi, che lascerà l'incarico ufficialmente per ragioni di salute. Sembra, però, che dietro l'addio del direttore sportivo ci sia una rottura con il patron. Il presidente rosanero non è preoccupato per la sconfitta di ieri in Ungheria. "L'amichevole - ha detto - non mi preoccupa, come quando l'Inter ha perso contro una squadra della Serie B rumena. Non mi preoccupa, perché eravamo con i sostituti e con dei Primavera, in più mancavano i giocatori che fanno la differenza, come Balogh e Lo Faso. Poi Hiljemark è tornato da tre giorni. Va benissimo che abbiamo perso 3-1, così si svegliano".
  • Messina rischia nuova emergenza acqua -
  • Pm aggredito dopo sentenza a Palermo PALERMO - Il pubblico ministero palermitano Maurizio Bonaccorso è stato aggredito e colpito con un pugno al viso dai familiari di due imputati che erano stati condannati per omicidio. Subito dopo il verdetto, letto dalla corte d'assise che processava Pietro Mazzara e Maurizio Pirrotta per l'assassinio di Antonio Zito, freddato nel 2012 con un colpo alla testa, in aula è scoppiato il caos. I parenti dei due, condannati a 30 e 27 anni, si sono scagliati contro il magistrato che aveva rappresentato l'accusa. Giudici, avvocati e familiari della parte civile sono stati costretti a barricarsi nell'aula. A riportare la calma sono stati i carabinieri in servizio in tribunale. Zito fu ucciso, probabilmente nell'ambito di una guerra tra bande che spacciavano la droga, e il suo corpo fu bruciato. Dopo l'episodio l'Anm ha chiesto maggiore sicurezza nei tribunali.
  • Ippica: via da Pisa l'Endurance Cup fest PISA - Al via domani all'alba, dall'Ippodromo di San Rossore, a Pisa, la prima tappa del circuito internazionale hh sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Endurance cup Festival e, in contemporanea, per il Campionato italiano open. In lizza 162 cavalieri di 14 nazioni con oltre 40 cavalieri degli Emirati Arabi Uniti, guidati dal campione mondiale sheikh Hamdam bin Mohammed Al Maktoum, principe alla Corona di Dubai, figlio di sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, già campione mondiale di endurance e proprietario della scuderia Godolphin di galoppo, sarà presente a San Rossore. Al via anche la fuoriclasse spagnola Maria Alvarez Ponton, già due volte campionessa del mondo, Rashid Dalmook Al Maktoum, cavaliere di punta degli Emirati Arabi e vincitore l'anno scorso della gara sui 160 km di Toscana Endurance Lifestyle a San Rossore, oltre ai campioni francesi Jean Philippe Frances, Laurent Mosti e Virginie Atger e Sabrine Arnold.
  • Baldissoni, Champions? Prestigio e soldi ROMA - "Abbiamo la necessità di arrivare nelle migliori condizioni al primo e probabilmente più importante momento della stagione, ovvero i preliminari di Champions League che garantiscono l'accesso alla fase a gironi della competizione - ha detto il direttore generale della Roma Baldissoni - Sappiamo cosa significhi in termini di prestigio, ma anche quale sarebbe l'impatto sulle casse del club, quindi siamo impazienti di disputare le due partite e vogliamo farci trovare pronti. Tutto quello che stiamo facendo in questa pre-season, compresa la tournee negli Usa, è in funzione di quel momento".